Consigli, Suggerimenti, Verità per Ricordare cio che siamo, ovvero operatori di Luce, Amore, Pace, Gioia
 
PortalePortale  ForumForum  GalleriaGalleria  OsservatorioOsservatorio  DownloadDownload  IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Zucchine e Talli: Proprietà e Benefici

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Amore
Admin
Admin


Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 26.03.09
Età : 44
Località : Paradiso Interiore

MessaggioOggetto: Zucchine e Talli: Proprietà e Benefici   Mar Giu 26, 2012 2:49 pm

Le Zucchine e i Talli di Zucchina

Zucchine: Proprietà e Benefici
La pianta delle zucchine, nome scientifico Cucurbita Pepo, è un'erbacea rampicante appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa a cui appartengono i meloni; i suoi frutti sono generalmente di colore verde, nelle sue diverse tonalità. Le zucchine traggono le loro origini dal continente americano ed attualmente vengono coltivate un po' in tutto il mondo.
Le varietà di zucchine sono molto numerose e, in molto casi, prendono il nome dal luogo in cui vengono coltivate; le più conosciute sono la "nana verde di Milano", la "zucchina bolognese", la "tonda di Firenze" e la "grigia genovese".
Come altri ortaggi provenienti da paesi particolarmente caldi, le zucchine prediligono climi temperati e soffrono particolarmente gli sbalzi di temperatura tendenti al freddo.
Il periodo di raccolta delle zucchine coincide con la primavera anche se attualmente, grazie alle serre e all'importazione, sono presenti sul mercato tutto l'anno.

Composizione
Le zucchine sono composte per il 92% da acqua, dal 3,3% da carboidrati, dal 2,7% da proteine e per la restante percentuale da ceneri, fibre alimentari e grassi; i minerali presenti sono costituiti da potassio, presente in grande quantità, fosforo, sodio, magnesio, calcio, ferro, zinco, rame e manganese.
Sul fronte delle vitamine troviamo la vitamina A, le vitamine B1, B2, B3, B5, B6 e la vitamina C.
Questi invece gli aminoacidi: acido glutammico ed aspartico, arginina, alanina, cistina, glicina, fenilananina, isoleucina, leucina, lisina, valina, triptofano, prolina, metionina, serina, tirosina e treonina.

Proprietà Curative e Benefici delle Zucchine
Le zucchine hanno diverse proprietà salutari nei confronti dell'organismo tra le quali spiccano l'azione diuretica, lassativa e antinfiammatoria, non solo, sono anche un ottimo alleato nel contrastare le infiammazioni delle vie urinarie ed i problemi a livello intestinale quali diarrea e stitichezza.
La presenza in grande quantità di potassio rende le zucchine un alimento "antifatica" consigliato anche per chi ha problemi di ipertensione, inoltre, sempre grazie al potassio, le zucchine contribuiscono a regolare la quantità di acqua nell'organismo.
Le zucchine sono un alimento molto povero di calorie ed è per questo motivo che sono spesso alla base di diete dimagranti. Il loro uso, oltre che apportare benefici per il corpo, ha proprietà benefiche anche nei confronti della mente; infatti, oltre a favorire il sonno rilassando la mente, le zucchine risultano molto utili in caso di spossatezza.
In ultimo la presenza di vitamina E si rivela utile nel contrastare i radicali liberi, mentre, l'acido folico, ha la proprietà di favorire il processo digestivo.

Conservazione delle Zucchine
Le zucchine possono essere conservate in frigorifero dopo essere state lavate ed asciugate per circa una settimana sebbene è preferibile consumarle nell'arco di due, tre giorni; al momento del consumo la pelle non va levata, è sufficiente tagliare via le due estremità.
Per la conservazione nel congelatore occorre sempre lavarle ed asciugarle bene, dopodiché vanno tagliate a fette spesse un centimetro, passate in acqua bollente per un minuto, lasciate raffreddare e riposte poi in congelatore in un apposito contenitore.

Zucchine e calorie
Le zucchine sono un alimento con pochissime calorie: ogni 100 grammi di zucchine si ha una resa calorica pari a 12 calorie.

fonte: http://www.mr-loto.it/zucchine.html


Ricette vegetariane dietetiche crude
E per la serie insalate alternative, oggi è la volta di un'insalata di zucchine. Si tratta di zucchine consumate crude, tagliate a fette sottilissime, quasi come per preparare un carpaccio e condite con olio, limone, sale, peperoncino. In realtà mangiare verdure crude è una gran buona abitudine che tutti dovremmo avere, non si disperdono sostanze nutritive utili per il nostro organismo e per il nostro benessere. Inoltre i cibi crudi sono buoni amici della digestione, infatti contengono degli enzimi fondamentali per questo processo.
L'insalata di zucchine è ottima, gli amanti di questo ortaggio ne andranno matti. Si prepara in meno di 10 minuti e si da giusto il tempo che il condimento si assorba. Si prepara tagliando a fette sottilissime le zucchine, adagiandole in un piatto creando uno strato, cospargendolo con olio, limone, sale, peperoncino. Si continua a strati con questi ingredienti.

Insalata di zucchine
Idea 4 zucchine
Idea 1 pizzico sale
Idea 1 pizzico di peperoncino
Idea 1 cucchiaio di olio evo
Idea 1 limone

Ridurre le zucchine a fette molto sottili.
Disporle in un piatto da portata a strati e tra ogni strato mettere dell'olio, limone, del sale, del peperoncino.

Niente di più semplice per un piatto poco calorico ma per nulla banale. Se siete a dieta ed avete voglia di un piatto gustoso ma sano, non perdetevi questa insalata di zucchine crude, un toccasana oltre che un piatto saziante e stuzzicante che non vi farà divorare dai sensi di colpa!

fonte: http://www.gingerandtomato.com/per-vegetariani/ricette-vegetariane-dietetiche-insalata-zucchine-crud/


Specialità sicule: i "taddi"
Essi non sono altro che i "tenerumi" o "tenerezze", cioè le foglie della pianta di zucchine che, diventate abbastanza grandi in questo periodo, possono essere raccolte e impiegate in numerose specialità culinarie.
Le proprietà organolettiche di queste foglie riguardano la consistenza particolarmente vellutata al tatto, il profumo molto forte - in realtà per qualcuno poco gradevole - e il sapore unico e delicato, che rende questa verdura molto adatta per le minestre e le zuppe.
Effettivamente è quest'ultimo il metodo che preferisco per cucinarli, possibilmente come primo piatto con la pasta.

Ricette
Per fare la "pasta che taddi" possiamo utilizzare diversi formati, anche le pennette, tuttavia io preferisco i piccoli formati, adatti proprio per le minestre.

Un'ottima minestra non deve mancare dei seguenti ingredienti:
Idea Tenerumi, il nostro ingrediente principale;
Idea Pomodoro, possibilmente il ciliegino;
Idea Aglio;
Idea Cipolla;
Idea Olio;
Idea Sale.

Dopo aver lavato per bene la verdura, possiamo farla leggermente appassire insieme alla cipolla. Le foglie perdono, infatti, molta acqua. Prima che si appassiscano completamente dobbiamo aggiungere i pomodorini, precendemente sbollentati e spellati e l'aglio intero, che toglieremo a fine cottura, e aggiungere acqua per creare la minestra. In 10 minuti circa la minestra sarà pronta. Poi possiamo farla cuocere qualche altro minuto insieme alla pasta oppure consumarla da sola con un filo d'olio.




Un altro metodo di cottura si basa sull'uso della padella: dopo aver sbollentato le foglie, possiamo conservare l'acqua di cottura, da utilizzare in seguito per la cottura della pasta. Nella padella faremo soffriggere gli ingredienti e aggiungere infine la verdura. La pasta cotta con l'acqua dei "taddi" passerà poi in padella per ultimare la cottura. Questo metodo è molto utile se vogliamo una pasta con poco brodo ed è molto buona se consumata con una spolverata di parmigiano.
Ovviamente, gli usi di queste foglie sono tantissimi perché si prestano bene alla fantasia e alla creatività di chi cucina. Un'idea, per esempio, è quella di fare delle polpette di verdure, lessando le foglie e poi rotolarle in pastella, oppure immergerle nell'uovo sbattuto e infine nella mollica di pane condita con le vostre spezie preferite e un pizzico di parmigiano! Una ricetta molto indicata soprattutto quando fa ancora caldo per le minestre. Infatti, i "taddi" possono essere raccolti e mangiati già a partire da Agosto e fino a tutto Novembre. Poi il freddo invernale segnerà la loro fine, e solo in Primavera la pianta di zucchina potrà nascere rigogliosa.




Questo è l'ultimo mese per assaporare i "taddi", per cui se non li avete mai assaggiati, sbrigatevi!

fonte: http://conoscere-insieme.over-blog.it/article-specialita-sicule-i-taddi-87912052.html
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://operatoridiluce.forumattivo.com
 
Zucchine e Talli: Proprietà e Benefici
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» torta di zucchine
» Proprietà del rifiuto urbano
» Iscrizione trasportatori in conto proprio senza proprietà dei mezzi.E' possibile?
» proprietà dei fiocchi d'avena
» POLPETTE LUPINI E ZUCCHINE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Operatori di Luce :: Salute e Benessere, Biologico :: Il Pane dei Cieli :: Ortofrutta e Verdura-
Andare verso: