Consigli, Suggerimenti, Verità per Ricordare cio che siamo, ovvero operatori di Luce, Amore, Pace, Gioia
 
PortalePortale  ForumForum  GalleriaGalleria  OsservatorioOsservatorio  DownloadDownload  IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Comunicazione Personale a tutti Voi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Amore
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 26.03.09
Età : 44
Località : Paradiso Interiore

MessaggioTitolo: Comunicazione Personale a tutti Voi   Ven Dic 14, 2012 5:42 pm

Comunicazione Personale a tutti Voi




Cari fratelli e sorelle di questo infinito cosmo, se scrivo questo testo è perché ancora non ci siamo completamente risvegliati e per evitare che il pensiero divino insito in ognuno di noi diventi parziale e poco attento a descrivere la mia “emozione” e pensiero personale sulla Vita che ho condotto e che seguo in questo istante di eternità.
Non sono qui per giustificare le mie credenze, ne la mia fede, ne tanto meno le mie fissazioni metafisiche, meno che altro ad evangelizzare una religione nuova o falsa verità.

Scrivo per parlare a tutti voi come una sola anima in comunione con voi fratelli e sorelle in spirito e come tale e senza nessuna presunzione a descrivervi il mio percorso personale e a come Dio Padre/Madre mi ha condotto per la sua Via dell’Amore e della Saggezza Eterna.
Nasco dall’unione di due splendidi genitori, che come tanti desiderano dei figli da crescere ed amare nel non tanto lontano 1973. Sono venuto al mondo come espressione maschile e mi hanno dato il nome di Giuseppe “nome deriva dall'ebraico Josef e significa 'accresciuto da Dio' ”.

Come tanti giovani ho avuto affetto, istruzione, credenze, condizionamenti (in buona fede) religiosi, e con questo piccolo bagaglio culturale mi sono costruito un “modello di mondo” e una personalità individuale.
Ho avuto come tutti un cammino abbastanza provato, ma ho avuto una Grande Grazia dal mio Genitore Divino, che mi ha protetto e ispirato sin dal primo respiro in questa Amata Terra.

All’inizio come molti ragazzi adolescenti, cercavo di capire il mondo in cui viviamo, e mi cominciavo a fare tantissime domande esistenziali e sul modo corretto di vivere e di esistere, ma non ho avuto tante risposte nel periodo adolescenziale per seguire il progetto di Dio che mi invitava a procedere a tappe e a non correre nel cammino della realizzazione spirituale.

Tutti noi abbiamo voglia e curiosità di conoscere il nostro AMATO Creatore/Creatrice e come un bambino che non sa ancora camminare cerchiamo di avanzare lentamente ma con volontà prima camminando a gattoni, in seguito zoppicando, e continuando cominciamo a trovare un’andatura corretta e in fine possiamo correre e raggiungere la lontana meta o tentare di farlo consapevolmente.

Nel mio cammino, come tanti di noi, cadiamo nelle tante buche e nei tanti ostacoli che la nostra “espressione” (anima) ha progettato di darci per darci prova di crescita e di opportunità, e lentamente superandoli prendevo piu consapevolezza e avevo meno paura dell’ignoto.
Abbiamo molti esempi autorevoli per quanto riguarda il peccato/redenzione nella nostra cultura religiosa, tra i quali conosciamo San Francesco e San Agostino, che dai loro oscuri passati sono arrivati con sacrificio e Amore al loro glorioso e limpido presente di perfezione cristico.

Ho avuto un’adolescenza abbastanza felice e serena, poi come tanti ragazzi ha dovuto scegliere tra il “bene e il male” tra fare e seguire pensieri funzionanti o pensieri poco o per nulla funzionanti, tra buone e meno buone opere e frequentazioni. Ho fatto errori (peccati) dei quali mi sono pentito e ai quali spesso ho cercato di porre rimedio, e come molta gente superficiale spesso facevo prevalere il mio egocentrismo e fare ciò che era meglio per il mio tornaconto personale.

Il più grande limite umano è la visione parziale dell’insieme, ed è un grosso limite che falsa la nostra visione reale. In tutti i campi della nostra esistenza tale limite ci segue e si insinua tra i nostri pensieri, e il più delle volte se non riusciamo ad apprendere una lezione di vita, tale limite ci porta ad errare più e più volte finché non si capisce quel “ciclo” (ripetitivo) e si cambia modo di agire, scegliendo il modo corretto e funzionale di Vivere la Volontà di Dio.

Crediamo troppo spesso che siamo “noi” a fare tutto (piuttosto che è lo Spirito Eterno che agisce per noi) (noi siamo spettatori), e con la nostra visione parziale ci inquiniamo i pensieri di mali e pregiudizi che non sono del nostro essere.
La frase che diciamo spesso “sono peccatore e non ci posso fare nulla” è l’errore più grave che possiamo fare nei confronti del grande Creatore/Creatrice (Dio) che ci Ama Incondizionatamente.
Colui che E’ ci ha donato la Perfezione e ci ha donato il Libero Arbitrio per scegliere e per Trascendere tra il Bene assoluto e la nostra visione parziale (che ci conduce all’errore), e dobbiamo essere noi stessi a scegliere il Bene, e ad evitare con tutto il nostro Amore l’errore (il male dell’ ignoranza).

Concludo la mia piccola premessa con il dirvi che come tanti giovani nel mio cammino mi sono allontanato molte volte e avvicinato altrettante volte alla spiritualità e ai precetti Cristiani indicati dalla nostra comune “pseudo-religione” (che come dicono in molti una religione non è, anche se tale appare).

Inizio il mio Cammino di ricerca e di scoperta pochi anni fa, più o meno nel 2007, anni nei quali ero entrato a conoscenza delle profezie maya e della famosa fine dei tempi “Mariana” e delle varie e millenarie profezie delle varie culture religiose in tutto il mondo.
In quell’epoca non frequentavo molto la “chiesa cattolica romana” e non andavo spesso a messa, non ero un perfetto modello cristiano, e seguivo poco l’evolversi della vita collettiva.
In quel tempo cominciai a sentirmi triste e ad avere paura della “morte” e dell’ignoto, e cominciai a farmi mille domande. Per questa grande paura cominciai a frequentare la chiesa, e a pregare con tutte le mie forze con tutta la mia anima e con tutto me stesso Gesù (che conoscevo molto superficialmente) ma che volevo molto bene considerato che era una figura molto familiare fin dall’adolescenza, come tanti cristiani.

Cominciai a leggere tutto ciò che parlava di Dio, e frequentare in modo ossessivo la Chiesa e seguire in modo perfetto tutti i precetti e i dogmi religiosi, volevo a tutti costi conoscere Dio e conoscere la sua risposta alle mie mille domande, che non mi facevano dormire la notte.
Lessi la Bibbia (tutta o quasi), e cominciai ad avere grande timore di Dio, per tutto ciò che vi trovai dentro, e qualcosa mi diceva che questa ambiguità non poteva nascere da uno Spirito Onnipotente e Perfetto come doveva essere il nostro Creatore.
Lessi il Vangelo e cominciai a seguire tutti i consigli che Gesù detto ai suoi discepoli, e in modo ossessivo facevo ciò che mi guidava il Cuore, mettendo da parte il più delle volte il mio stupido egocentrismo.

Tutto ciò mi aiuto a sentirmi meglio con la mia coscienza, e mi sentivo apparentemente in pace con Dio, facendo ciò che diceva di fare e non cadendo nelle “sue presunte tentazioni” e comportandomi come buona pecorella del suo gregge.
Questa mia condotta morale fu completa, mi ero trasformato da egocentrico ragazzino capriccioso ad un perfetto soldatino di Dio, e come tale cercavo di aiutare le altre pecorelle smarrite a tornare all’ovile e ad evangelizzare la parola di Gesù.

Qualcosa in me era cambiata, ma non ricevevo ancora le risposte che attendevo, e delle quali ne avevo urgente bisogno. Pregavo Dio giorno e notte, e chiedevo la Grazia di conoscere la Verità su tutto.
La preghiera era di bisogno, e poco di ringraziamento, come tutti spesso facciamo all’inizio del nostro grande percorso verso il nostro Amato Padre/Madre.

Una notte, disperato e in lacrime per non aver ricevuto ancora nessuna risposta pensai “materialmente” e misi la croce di Cristo sotto il mio cuscino, e continuando a pregare incessantemente mi addormentai.
Quella stessa notte e le notte successive sognai cose molto strane, ebbi sogni molto lucidi e incontrai tanta gente defunta che cercavano di parlarmi e consolarmi, e mi sorridevano gioiosamente.

Mi svegliai gioioso e triste nello stesso tempo, e non capivo il senso di quei sogni cosi strani. Cominciai a farmi altre mille domande, e le risposte non arrivavano ancora, o almeno quello era la mia visione parziale di vedere quegli strani avvenimenti.
Da quel momento decisi di cercare qualcuno che riuscisse a capire il senso di quei sogni cosi strani, e mi rivolsi ai preti, ai parenti, e ai tanti siti e forum spirituali che conobbi in quel periodo sulla rete.
Ebbi come un breve risveglio lucido, e oltre alle risposte avute da chi avevo interpellato, cominciai a sentire le risposte dentro di me, e a dare loro la giusta visione e significato. Era come se conoscessi già la risposta a quei fenomeni da sempre, e cominciai a trovare le risposte alle domande che mi ponevo.

A quel punto cominciai a chiedermi perché Dio mi avesse fatto prima avere paura, poi fatto avvicinare alla Chiesa, e poi voleva che mi allontanassi e lo cercassi da un’altra parte? Era un grande mistero da scoprire.
Il significato del sogno era chiaro, dovevo cercare Dio da un’altra parte, o almeno dovevo prendere una visione più completa e ampia del grande progetto Divino, che nella sola chiesa e cristianità non potevo trovare. (non più)

Da quel giorno mi allontanai dalla chiesa, a frequentarla meno, e a leggere i testi “sacri” di altre religioni, quelle piu grandi e diffuse del mondo, come il Corano, la Baghavad Gita (induista), e le varie scritture Buddiste, lessi libri di filosofi come Platone e leggere le parole dette da Socrate, lessi libri di ispirazione spirituale dei grandi Santi e Maestri contemporanei come Gandhi, Osho, Sri Yuketswar, Sri Yogananda, Dalai Lama . Altri libri scientifici, storici, archeologi.

Più leggevo quei libri Ispirati da una Guida Superiore interiore che sapeva quale indicarmi, apprendevo le risposte che chiedevo da sempre, e quella visione parziale diventava completa e cosciente. Era Dio che mi Guidava nella scelta, e mi istruiva con Amore donandomi Conoscenza “la sapienza” che nel tempo dovevo utilizzare sviluppando la Saggezza.
Cominciai ad avere un quadro molto più ampio e più Perfetto di Dio, e cominciai ad avere molto meno timore del mio Amato Creatore/Creatrice. Finalmente Iniziai ad AMARE DIO con tutto il mio CUORE, e sentivo grande trasporto per questa grande forza emotiva e interiore che misi Dio sopra qualunque pensiero e qualunque impegno materiale.

Non ero più solo cristiano, ma ero buddista, induista, musulmano, mormone, e di tutte le religioni e culture, avevo inteso e capito le parole di Gandhi quando parlava di questo, e ne sposavo il pensiero e l’essenza.
Le letture si fecero sempre più interessanti e più esoteriche (esoterico = insegnamenti nascosti e rivelati ai pochi che avevano una chiave di lettura), ed iniziai a conoscere i retroscena della vera storia, delle scoperte e dei simboli “sacri” dell’antichità, nella mia ricerca trovai finalmente il senso della Cristianità delle Origini, e conobbi il Grande ed Amato Gesù da un punto di vista più umano, profondo e autentico. Cominciarono a svelarsi tutti i veli che coprivano la mia visione parziale, e cominciai a non avere paura di niente.

La potenza dell’AMORE Cristico è infinita, e ci guida per mano passo passo al risveglio. Gesù è venuto qui in mezzo a noi non per farci pecore di un gregge in cui lui era l’unico pastore, ma è venuto per rivelarci la “buona novella” e cioè che siamo TUTTI PASTORI e siamo tutti MAESTRI, e che come tali eravamo e siamo TUTTI figli del DIO Vivente, e come dal suo esempio di Perfezione possiamo e ne abbiamo la potenzialità di essere perfetti come il Padre Nostro che è nei Cieli (Cieli = nella nostra Anima), e possiamo fare quei miracoli materiali e spirituali che faceva Gesù e anche di Più come le parole dette e scritte nei vangeli che non riescono ad essere capiti senza una chiara chiave esoterica di lettura, e una visione non parziale ma completa.

Dopo avervi raccontato la mia breve “espressione”, ”vita presente” vi racconto il motivo per il quale non voglio parlare a chi non chiede la mia opinione e il mio punto di vista personale. Non desidero parlare sugli altari come gli ipocriti, ne dare cose sante ai cani che le getterebbero nel fango, o le perle ai porci che le calpesterebbero, mi attengo a rispondere a chi mi chiede, e a fare la volontà e la saggezza divina che ci guida dentro ognuno di noi.
Da quando ho fatto quelle infinite domande ad oggi sono passati solamente cinque anni, e sono cambiato mentalmente e fisicamente moltissimo. (detto da tutti quelli che mi stanno accanto).
Mi sento trasformato nel corpo, nella mente e nello spirito, tanto da sentirmi completo e non metà di qualcosa o di qualcuno. Mi sento più vuoto di ego e più pieno di Anima (Spirito Eterno), e ho quasi raggiunto una pace interiore che non conoscevo e dalla quale adesso non vorrei mai separarmene.

Non ho più domande da porre a Dio, non ho più paura di nulla, tantomeno della tanto criticata morte fisica, non ho più paura di Dio, ne del futuro incerto e profetizzato dal passato.
Non mi serve nulla di materiale, come diceva Gesù dopo aver trovato Dio nel Cuore non si ha necessità di nulla, e se ne abbiamo bisogno Dio provvede prontamente, perché sa già di quello che abbiamo di bisogno, prima ancora che noi ci accorgiamo di averne necessità.
Tutto ciò che siamo venuti a fare qui dipende solamente da NOI TUTTI, e solamente UNITI possiamo pensare al PRESENTE, e costruire il nostro profetico futuro.

La Religione, la Politica, i disastri naturali, la fame nel mondo, le cose che ci sembrano brutte e aberranti di questa vita fanno parte della nostra visione “parziale” dimezzata dell’intero disegno Cosmico, e come tale non possiamo riuscire a capire il perché Dio permette tutto ciò che succede senza intervenire.
Padre Pio descriveva questa scena come nessun altro, Vedeva la mano di Dio Madre/Padre che come in un ricamo di infiniti colori creava un capolavoro di perfezione, ma i bambini che vedevano quel lavoro notavano solamente la parte inferiore o “parziale dell’insieme” quindi consideravano quel lavoro orribile e brutto. Quando poi la Madre/Padre mostra quel lavoro dal lato giusto e ci mostra la visione totale e completa dell’insieme, allora i bambini vedono il Capolavoro di Bellezza, i colori tutti al loro posto, e capiscono perché di tutto e della loro illusione iniziale.
Gesù disse, "I Farisei e gli accademici hanno preso le chiavi della conoscenza e le hanno nascoste. Non sono entrati, e non hanno permesso a quelli che volevano entrare di farlo. Quanto a voi, siate furbi come serpenti e semplici come colombe."
Abbiamo necessità di conoscere le Chiavi di Lettura per capire i testi e simboli “sacri” e avere la rivelazione “apocalisse” della VERITA’.
Bisogna porsi delle Domande per cercare e trovare con la propria volontà e umiltà le Risposte dello Spirito che risponde in Mille modi diversi, e non solo a parole.

Non faccio dibattiti, non vado ad evangelizzare nessuno, e non faccio il profeta, per seguire Gesù che ha lasciato detto "Nessun profeta è benvenuto nel proprio circondario; i dottori non curano i loro conoscenti." Le cose che conosco le dico a chi me le chiede e solamente se Dio mi fa capire che quelle persone sono pronte a conoscere. Non nascondo la Luce che Dio mi ha donato, ma le metto Alte a Vista di tutti quelli che la cercano, e ho creato con ispirazione divina un forum spirituale sulla rete, e diffondo tutte le notizie di Verità sulla rete sociale per chi vuole intendere intenda, senza forzature e con saggezza.
Dopo tanta ricerca e le tante risposte ho trovato finalmente la risposta alla Fine dei tempi che ci spetta, e che purtroppo la nostra “chiesa cattolica cristiana” ci ha celato inconsapevolmente, proprio perché chi aveva le chiavi per capire le ha nascoste e sono state nascoste a tutti compresi quelli che dovevano sapere.

Gesù ha lasciato detto: Chi cerca trova, a chi bussa sarà aperto. Concetto meglio espresso nel Primo Vangelo quello di Tommaso, Gesù disse: "Coloro che cercano cerchino finché troveranno. Quando troveranno, resteranno commossi. Quando saranno turbati si stupiranno, e regneranno su tutto."

L’umanità è stata volutamente ingannata da personaggi storici che hanno cambiato la storia, e come si dice, ed è un dato di fatto, la storia la scrivono i vincitori e i vinti non hanno nessuna possibilità di parlare e dire la propria, quindi si ha sempre quel dato parziale e una visione dimezzata della Verità.

Dopo l’Amatissimo Sargon (Adonei) (il messia ricordato dagli ebrei nella loro data anno 5773 (= 2012) e dimenticato grazie alle leggi di Mosè) che ha portato l’Eden sulla nostra Amata Gaia, e in seguito con la profonda riscoperta delle nostre origini Divine del Benedetto Abramo, l’umanità si è smarrita nell’errore diabolico, e via via è caduta nelle mani di falsi profeti, imperatori privi di scrupoli e gente a cui faceva comodo non diffondere le Verità Eterne che avrebbero donato Gioia e Felicità a tutta l’Umanità.
Mosè (considerato grande profeta) è stato uno dei primi a creare un falso Dio fatto a immagine e somiglianza umana, e i nostri famosi testi sacri di oggi cominciarono ad essere manomessi e corrotti dalla mano umana per scopi poco nobili.

Il profeta Ezechiele a tal proposito avvertiva l’umanità di tale scempio:
Così, con la sua bocca "pura" Ezechiele pronunzia queste "parole del Signore" che sembrano riferirsi a Mosè:

Guai a te, profeta sanguinario! Hai avuto false visioni!
Hai profetizzato crudeli menzogne!
Hai proferito delle parole chiamandole "Oracolo del Signore"
e parlando di cose tue, che interessavano te e la tua sete di potere.
Hai ingannato il popolo.
Tutti io, che sono Dio, lascio liberi, quindi ho dovuto lasciare
anche a te la libertà di dare al popolo i tuoi statuti nocivi
e la tua legge che va contro la Vita.
Ma io non mi lascio consultare da te.
Quello che tu dici è soltanto frutto della tua mente pazza ...
Non avverrà quello che tu annunci, falso profeta!
Accadrà tutto il contrario!
Ezechiele annuncia con forza (Ez, 14,9-10):
Dice il Signore: «Se un profeta sbaglia, io lo lascio sbagliare,
ma subito stendo la mia mano e lui rimane cancellato dall' elenco dei profeti ...
Lascerò che siano puniti con una pari punizione sia lui,
che ha male profetato, sia coloro che gli hanno dato retta».

Mosè cambio tutto a suo favore e fece apparire “il suo dio” geloso, iracondo, molto più umano di quanto immaginiamo, ambiguo nel suo modo di esprimersi, per avere potere decisionale e dittatoriale sul suo popolo eletto (da lui stesso, non da Dio). Modificò cinque dei testi antichi originari come la genesi, e scrisse la Torà per il popolo “eletto” degli ebrei.
I secoli passarono, e cominciarono ad esistere popoli eletti, terre promesse, punizioni divine, guerre sante, e premi divini a seconda della nostra condotta giornaliera, Mosè fece davvero un capolavoro di illusione.

Dio era diventato un uomo parziale, non più l’essere Onnipotente e Perfetto che Amava incondizionatamente l’Umanità.
Dopo tempo, previsto dai profeti biblici arrivo su questo piccolo granellino di polvere galattico il Messia, il Messaggero, l’Avatar di Dio, il Figlio di Dio (Spirito Santo Incarnato), Gesù (erroneamente chiamato Cristo = unto), che cerco di chiarire il concetto delle leggi di Mosè e di porne rimedio parlando del Vero Dio Vero Uomo, e facendo conoscere la Vera natura del Padre/Madre, il DIO dell’origine dell’umanità.
Gesù era venuto in mezzo a noi per donarci la Chiave per accedere al Regno dei Cieli, al nostro Cuore, ed era venuto per Amarci e insegnarci ad Amare, non per redimerci dai nostri peccati e regalarci la vita eterna con la sua prematura morte sulla croce.
Alla storia dei potenti e dei dittatori romani conveniva cambiare nuovamente le parole e il senso del messaggio del Messia Gesù, e nuovamente Costantino prima e San Paolo (falso apostolo) dopo , e in seguito nella storia il popolo dei nazisti (ariani), hanno costruito una falsa religione basata su fondamenta di sabbia nelle quali la chiesa romana sta sprofondando ancora oggi, sotto il peso di tanta ipocrisia falsità ed ignoranza.

Oggi siamo diventati tutte pecore sia della chiesa che del sistema mondiale politico, e non abbiamo più neppure il coraggio di scegliere e di pensare autonomamente. Siamo schiavi e non ce rendiamo neppure conto, e lottiamo tanto per difendere dogmi e credenze che ci hanno resi come i morti, privi di indipendenza.

Ci avvelenano il cibo che mangiamo, ci riempiono di veleni fin dalla nascita con i vaccini, e ci rendono schiavi del sistema per i loro scopi economici, siamo diventati numeri, e non più persone, esseri umani, ma di questo tutti noi non ci accorgiamo neppure, siamo talmente succubi del sistema che lottiamo contro noi stessi per difenderlo. Spesso fa comodo una grande falsità che una scomoda Verità.
Il vero senso che Gesù, nella sua parabola della pecorella smarrita, sta nell’avere il coraggio di affrontare gli “illusori e manipolati” pericoli che chi esce dal recinto può incontrare. Il pastore esce e abbandona le altre 99 per Amore di ritrovare e Gioire dell’unica pecora che è riuscita a scappare e a pensare fuori dal coro. Quella è la pecorella prescelta, quella più Amata e quella che ha meritato la guida del Maestro. Quella Pecorella non ha più bisogno del Pastore, è diventata Pastore essa stessa.

Ma ogni pecora ha il suo tempo di evoluzione, e ha la sua strada più o meno lunga da scegliere prima di avere la forza e il coraggio di uscire dall’ovile.

Oggi io ho scelto di essere quella pecorella smarrita e non voglio più tornare nel recinto. Ho trovato un Dio IMMENSO, e PIENO di AMORE INCONDIZIONATO, e non ho più nessuna paura accanto a lui. Questo voleva donarci Gesù, questa Sicurezza e Gioia di un Albero sempre Verde.

Una sera Gesù era molto triste e i suoi occhi erano perduti in un lontano futuro. Disse:
"Mi faranno apparire amante del dolore e della sofferenza. Sento dire dovunque che il mondo è una valle di lacrime e che l'uomo è nato per soffrire. Nulla di più falso. Solo per sua stupidità è per la sua visione limitata l'uomo si circonda di sofferenza. Io sono venuto tra voi per indicarvi la strada della Gioia. Il mio giogo è leggero come una ghirlanda di fiori e la mia autorità è dolce. Se seguirete la strada che Vi indico, troverete una felicità che è come un albero sempre verde". (tratto dal Primo Vangelo di Tommaso).


Credo pienamente in Dio come Padre/Madre, come Luce/Tenebra, come Coppia Cosmica, come l’Unità dello Spirito Santo, come tutto cio che esiste visibile e invisibile, come UNIVERSO, come Natura, come Nascita/Morte, come Creazione/Distruzione, e soprattutto come AMORE/AMORE perché non esiste il contrario di Amore, come non esiste il contrario del Bene come male, il contrario del BENE/è BENE.
Solo una visione Parziale può pensare che Dio è come un essere umano, e abbia gli stessi difetti dall’errore di veduta.
Voglio terminare questa mia “confessione” e rivelazione con una profezia fatta dallo stesso Gesù in un testo venuto alla luce proprio al nascere della costellazione dell’Acquario nel cielo, e al momento dell’Apocalisse umana (Apocalisse= rivelazione = svelare). Testi antichissimi che risalgono al periodo contemporaneo alla nascita di Gesù sono stati ritrovati perfettamente leggibili in alto Egitto nella regione di Nag Hammadi. In questi testi sono stati scritti i canonici vangeli che conosciamo oggi (non manipolati e integri del messaggio originale), e altri vangeli come quello di Maria, di Tommaso (il primo vangelo) il vangelo di Gesù bambino, e altri testi biblici con una storia profondamente diversa da quella falsata dai millenni che conosciamo come sacra.

Alla visione di questi testi (Rivelatori=Apocalittici) si ritrova la VERITA’ che DIO con i suoi Figli “Messia”, hanno voluto donare all’Umanità per un risveglio e per una Libertà dalla Morte Mnemonica oltre che per una più lunga vita fisica.
Ho letto diversi di questi testi, e ho trovato davvero illuminante tutto ciò che vi è scritto, oltre ad aver trovato la Chiave di Lettura di testi spesso criptici dei giorni nostri.

Un giorno Gesù ci spiegò i segreti delle stelle: Era mattino di Primavera. Dall’alto di un colle vedevamo, nella pianura lontana, sorgere il Sole là dove all’orizzonte ancora brillava una luminosa costellazione “Passano le costellazioni, disse Gesù, dopo l’ariete i Pesci. E poi verrà il segno dell’Acquario. Allora l’uomo scoprirà che i morti sono vivi e che la morte stessa non esiste”.

Non Abbiate paura per il 21.12.2012 e per quello che hanno detto le antiche profezie e culture, tutto è cambiato da quelle profezie e adesso ci attende solamente l’AMORE e la GIOIA del Regno dei Cieli sulla Terra, la Gerusalemme Celeste che ci riempirà di VITA e ci ri-Sveglierà Totalmente, e non avremo più quella visione parziale che fino ad oggi ci ha guidati verso l’errore e nell’illusione materiale. Vedremo tutto non nuovi occhi e avremo finalmente potere sulla morte e sulla materia, rinasceremo in Spirito la Seconda Volta.
DIO è sempre e sempre sarà con Noi, non abbiate paura, perché la paura è figlia dell’ignoranza.

DIO BENEDICA TUTTI NOI, AMORE A VOI FRATELLI E SORELLE MIE
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://operatoridiluce.forumattivo.com
 
Comunicazione Personale a tutti Voi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» dal sito: Comunicazione importante per le imprese di trasporto
» Iscrizione 4 E - E' possibile inserire tutti i codici CER non pericolosi?
» Un saluto a tutti e un grazie!
» Assistente alla comunicazione
» INSEGNARE AL BAMBINO AUTISTICO con il Programma Teacch e la comunicazione facilitata :4, 11, 18 marzo 2009

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Operatori di Luce :: Noi TUTTI Operatori di Luce :: Nuove Rivelazioni 2012-
Andare verso: