Consigli, Suggerimenti, Verità per Ricordare cio che siamo, ovvero operatori di Luce, Amore, Pace, Gioia
 
PortalePortale  ForumForum  GalleriaGalleria  OsservatorioOsservatorio  DownloadDownload  IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Guarire dalla Sclerosi Multipla / SLA e malattie correlate

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Amore
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 408
Data d'iscrizione : 26.03.09
Età : 44
Località : Paradiso Interiore

MessaggioTitolo: Guarire dalla Sclerosi Multipla / SLA e malattie correlate   Mar Apr 16, 2013 1:02 pm

Approccio Olistico alla cura della Schlerosi Multipla e SLA


Nuove scoperte assai interessanti
Da qualche tempo circola un libro molto interessante, The China Study, che consigliamo a tutti coloro che desiderano avere informazioni aggiornate, e ampiamente documentate, sulla SM (per la recensione del libro clicca qui.). Segue un breve brano:

Ora sappiamo come il nostro sistema immunitario può attaccare il nostro stesso organismo, mediante un processo di mimetismo molecolare indotto da proteine animali che riescono a introdursi nella nostra circolazione del sangue. Abbiamo anche alcune prove affascinanti che stabiliscono un legame fra la Sclerosi multipla e il consumo di cibi di origine animale, specialmente di latticini.
Studi di intervento in ambito nutrizionale, hanno indicato che la dieta può aiutare a rallentare la Sclerosi multipla e forse perfino a bloccarla. Attualmente disponiamo di un'ampia e approfondita gamma di prove del fatto che una dieta a base di alimenti naturali vegetali è la migliore per il diabete e per le malattie autoimmuni.

L'approccio della dott.ssa Kousmine
La dott.ssa Kousmine sosteneva che la Sclerosi, diffusa sopratutto in questi anni, fosse una malattia del benessere, legata al fatto che i cibi vengono preparati con procedimenti chimici industriali che ne alterano la composizione originale. In particolare si riferiva all'olio, che ora non più preparato a freddo, ma ad alte temperature che distruggono vitamine e principi nutritivi.
Anche noi consideriamo una dieta sana (ad es. come descritto nelle nostre Direttive alimentari) un grande aiuto per chi ha la SM. Basterebbe usare solo olio spremuto a freddo, eliminare margarine e tutto ci che contiene grassi idrogenati. Questi grassi sono dannosissimi perché aumentano il colesterolo cattivo e sono contenuti nei cibi confezionati, gelati, patatine, biscotti, fette biscottate e schifezze varie.

Suggeriamo la lettura delle cinque pagine di commenti sulla SM nel blog:
http://www.sclerosi.org/forum/viewtopic.php?t=452&postdays=0&postorder=asc&start=0

Tutto questo per convalidare il fatto che i dolori compaiono quando nel corpo vi è un eccesso di sostanze tossiche e di acido urico.
URL in collegamento con: www.kousmine.it/index.php

La teoria del dott. Paolo Zamboni
Il dott. Paolo Zamboni ha riscontrato restringimenti nelle vene che portano via il sangue dal cervello in tutti i malati di SM e in nessuno dei soggetti sani. Ha definito questa anomalia venosa col nome di "CCSVI", ovvero "Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale".
Dettagli in: http://sm-ccsvi.com/tag/paolo-zamboni/

Una formulazione teorica a cura del Progetto Caduceo
Sembrerebbe che sia presente una quantità minima di un agente patogeno che avvelena la membrana aracnide, alcune zone della sostanza bianca del cervello, del cervelletto e del midollo spinale, comprendendo anche il Sistema Nervoso Centrale.
--- Alcune riflessioni per chi fosse interessato all'eziologia della SM ---

A cura del dr. Mario Rizzi - Coordinatore del Progetto Caduceo.
1. L'intelligenza che sta dietro al sistema immunitario vanta qualche miliardo di anni di esperienza in più che non quella dell'uomo, pertanto se agisce in un certo modo lo fa perché vi sono dei motivi ben precisi, anche se per ora all'uomo sconosciuti. A mio giudizio questo è un presupposto fondamentale, purtroppo spesso non considerato nella sua validità.
2. Se nelle affezioni di SM il sistema immunitario distrugge la mielina (vedi anche la conferma data dal Kabat, lo fa perché la medesima contiene delle sostanze che devono essere eliminate.
3. Il motivo per cui la mielina contiene delle sostanze indesiderabili si può ricercare in un agente patogeno che, letteramente, la "avvelena" con il suo metabolismo. Pertanto i tentativi di sopprimere l’attività immunologica che porta alla demielinizzazione non rappresenta la vera e profonda soluzione della patologia.
4. Se tale agente non è ancora stato individuato lo si deve al fatto che gli strumenti a disposizione non sono sufficientemente perfezionati (anche nel passato non si sono viste cose che oggi possiamo vedere!), oppure perché si è localizzato oltre la barriera ematica cerebrale, cosa che la Medicina Naturale ritiene possibile quando sono presenti nell'organismo delle tracce di minerali pesanti, ad es. il mercurio di cui è stato scritto:
"Il destino organico del vapore di mercurio, una volta assimilato, è la conversione nella forma ionica ad opera di una catalasi ematica tissutale. La forma metallica Hg0 è fortemente liposolubile ed è in grado di superare direttamente la barriera emato-encefalica e placentare, dando origine a forme di sequestro dovute alla ionizzazione in tali tessuti ed alla conseguente impossibilità per la molecola di fuoriuscirne" (www.aimo.it/odontoiatria11.html).
5. Vi sono apparecchiature e metodologie diagnostiche che la Medicina Accademica non riconosce (ad es. il Vega Test Expert>), ma hanno una loro indiscutibile validità. A tal proposito è giusto considerare come attualmente la Medicina Ufficiale non conosca tutto, e tutto non possa giustamente valutare. Infatti, ad es., non è in grado di spiegare come hanno fatto gli animali liberi, nella zona colpita dallo Tsunami, a prevedere il disastro e ritirarsi nell'entroterra per salvaguardare la loro vita.
6. Con tali metodologie abbiamo appurato, analizzando diversi casi, che alla base della SM vi è debolissima infezione di Clostridium Tetani. La cosa ci è sembrata assai interessante perché trova un riscontro logico nel fatto che il tetano, come malattie, produce degli spasmi (contrazioni rilascio), mentra nella SM viene proposta solo la fase di contrazione.

Proposta di cura a seguito della formulazione teorica del Progetto Caduceo
Siamo partiti dal presupposto che nella SM è presente una sintomatologia assai simile a quella dell'infezione di tetano; è infatti manifesta l'azione spasmodica, ma solo nella fase contrattiva. Le nostre ricerche e sperimentazioni ci hanno portato alla conclusione che per curare la SM, almeno nei casi iniziali, è necessario agire con due approcci contemporanei:
aumentare l'attività del Sistema Immunitario (solitamente assai ridotta a causa delle cure mediche tradizionali),
eliminare l'agente patogeno disturbante.
In alcuni casi iniziali l'approccio citato ha dato ottimi risultati, nei casi avanzati pare abbia bloccato il decorso della malattia.
Data la delicatezza dell'argomento forniremo i dettagli delle nostre ricerche solo a coloro che si faranno riconoscere come medici o terapeuti professionisti.

In altre parole, se desideri ricevere tali informazioni dovrai fornirci:
nome e cognome, professione
Se vuoi richiedere le informazioni scrivi a: buona-salute@libero.it

Assicuriamo che i dati forniti verranno custoditi con la massima riservatezza e non ceduti a terzi nel modo più assoluto. Potrai richiedere in ogni momento che vengano modificati o cancellati facendone richiesta al coordinatore
mario.rizzi@tin.it

ESERCIZI PER UN CORRETTO ALLENAMENTO FISICO
Cos’è propriamente lo stretching e a cosa serve per chi ha la SM? Il termine inglese, come spiega il medico fisiatra che introduce il video, significa «allungamento» o «stiramento». Lo stretching, infatti, utilizzato comunemente nella pratica sportiva, consiste in un insieme di esercizi di allungamento muscolare che coinvolgono anche tendini, ossa e articolazioni.

Dettagli nel sito: http://aism.axenso.com/approfondimenti-con-lesperto/stretching-e-sclerosi-multipla.html

Msyoga è un programma di allenamento di yoga specificamente sviluppato per persone con Sclerosi multipla che è stato elaborato sviluppato da professionisti di spicco nel settore in Svizzera: a partire da esercizi singoli specifici sono stati derivati due programmi di allenamento completi che tengono conto delle differenti costituzioni personali delle persone colpite.
Il programma è stato sviluppato da professionisti di spicco nel settore in Svizzera. Assieme a Margareta Stühl del Centro svizzero di Yoga e al Professor Dr. med. Jürg Kesselring, specialista FMH in neurologia al Centro di riabilitazione Clinica Valens, abbiamo elaborato un programma di allenamento completo partendo da singoli esercizi specifici.
Nel sito www.msyoga.ch/it/home.html si trovano vari filmati per aiutare coloro che desiderano fare questo tipo di allenamento. Precisiamo che gli esercizi sono generali e non personalizzati: alcuni vanno bene per persone ai primi stadi della malattia, e non in stadi più avanzati. Altri vanno bene per tutti.



METODO: Dottoressa Terry Wahls



La Dott.ssa Wahls, dopo avere provato le cure mediche convenzionali ha deciso di studiare a fondo da sola le pubblicazioni più recenti disponibili su pubmed che potevano essere correlate alla sua grave malattia. Ma dopo delle sperimentazioni di farmaci innovativi con scarso risultato ha deciso di provare con l’alimentazione, ed ha scoperto pian piano che una delle migliori fonte di sostanze utili per riequilibrare il metabolismo cellulare sono frutta e verdura. In sostanza ella si rifa alla “dieta paleolitica” ovvero alla dieta delle popolazioni di cacciatori e raccoglitori, che è ricchissima di moltissime sostanze preziose per una corretta alimentazione.
Da guardare e da leggere. Adesso lei cammina sul palco mentre tiene una conferenza, prima era su una sedia a rotelle.
Maggiori informazioni sulla dottoressa e sulle sue scoperte sono disponibili in inglese sul suo sito, dove trovate anche diverse testimonianze di guarigione di altre persone che hanno trovato enorme giovamento dall’applicazione della dieta di Terry Wahls. Ecco la traduzione di alcune di esse.

Ann Garrity, sclerosi multipla, testimonia di stare molto meglio e di avere bloccato lo sviluppo della malattia (la sua nota è molto stringata e non si reisce a capire l’entità esatta di tali progressi)
Genie Maybanks, ha provato la dieta della dottoressa Wahls ed dopo appena un mese ha concepito un bambino pur essendole stata diagnositicata l’infertilità.
Andrew J Nelson, testimonia di essere passato gradualmente dal letto, alla sedia a rotelle, al camminare da solo.
Diane Bekel, veterana della guerra in Iraq, afferma che la dieta le conferisce una maggiore lucidità e rapidità di pensiero.







La dottoressa Terry Wahls è una donna sulla cinquantina, che nel 2000 ha dovuto affrontare una diagnosi terribile: sclerosi multipla

Nel 2003 la malattia passa alla fase secondariamente progressiva. Comincia così un calvario che vede come mezzo di cura anche la chemioterapia. Terry è stata costretta alla sedia a rotelle come moltissimi malati di SM. Nonostante i diversi medicinali assunti, la malattia continuava a peggiorare rapidamente. Grazie ad uno studio intensivo su questa malattia, condotto giorno e notte, la dottoressa scopre che elementi come olio di pesce, creatina e coenzima Q svolgono un ruolo protettivo nei confronti del cervello e dei mitocondri (che forniscono alle cellule tutta l'energia di cui hanno bisogno per tutte le loro funzioni vitali), e comincia a sperimentarli su sè stessa. La dottoressa, si rende conto di una cosa importante: con la malattia i neuroni tendono a rimpicciolirsi! Questo perché i mitocondri, le loro "riserve naturali di energia", smettono ad un certo punto di funzionare.

Infatti la malattia peggiorava.

La dottoressa Wahls scopre che sostanze come vitamine del gruppo B (B1, B6, B9 e B12), acidi grassi Omega-3, zolfo e iodio, svolgono una funzione protettiva nei confronti della mielina. Oltre a tutto questo, è essenziale il ruolo degli antiossidanti. Il fabbisogno di questi elementi all'inizio è stato apportato grazie a degli integratori, fino a quando la dottoressa ha scoperto che sarebbe stato possibile acquisire questi nutrienti direttamente dal cibo. In particolare le vitamine del gruppo B sono utili per rafforzare la guaina mielinica, in particolare B1 (tiamina), B9 (acido folico) e B12 (cobalamina)

La svolta è stata proprio questa: progettare una dieta specifica per il proprio cervello!

Viviamo in una società che produce e consuma infinite quantità di cibo trattato e conservato in scatole, vasetti ed altri contenitori. Questo è il modo in cui si mangia nella maggior parte delle società più ricche. Questo è il motivo per cui man mano che le società diventano più ricche, ci si ammala più facilmente.

La verità è che stiamo morendo di fame. Siamo vivi solo grazie a complicate reazioni chimiche.

Facciamo un tuffo nel passato: per due milioni e mezzo di anni gli uomini hanno mangiato esclusivamente ciò che erano in grado di raccogliere o cacciare. Questa paleo-dieta consisteva di foglie, radici, bacche, carne e pesce. Era fresca, di stagione e naturale. Bisognerebbe ricominciare da qui, da una dieta da cacciatore-raccoglitore. Nella fattispecie, questa dieta è così strutturata: tre tazze di verdure a foglia verde, tre tazze di vegetali ricchi in zolfo (il cervello ed i mitocondri hanno bisogno di zolfo, così come fegato e reni per depurare l'apparato circolatorio), tre tazze di carne proveniente esclusivamente da animali nutriti esclusivamente da erba.
alien Le verdure a foglia verde sono ricche di vitamine del gruppo B, A, C, K e minerali.
alien La vitamina B protegge le cellule cerebrali ed i mitocondri, le vitamine A e C aiutano le cellule del sistema immunitario, la vitamina K tiene in forma arterie e ossa.
alien La famiglia dei cavoli (cavoli, broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, ravanelli, rutabaga) è ricca di zolfo.
alien Anche la famiglia delle cipolle è ricca di zolfo (cipolle, aglio, porro, erba cipollina, scalogno) così come funghi ed asparagi.
I polifenoli e flavonoidi che "colorano" le verdure sono potenti antiossidanti che proteggono le cellule cerebrali e i mitocondri.

Gli acidi grassi Omega-3 sono molto importanti per proteggere la mielina e il cervello. Fonti sono, ad esempio, salmone ed aringhe, e carne di bestiame che mangia solo erba ed organi interni. Gli organi interni (ad. es. fegato, cuore, lingua, ventriglio, animella) sono fonti concentrate di vitamine, minerali e coenzima Q. Le alghe marine sono una grande risorsa di iodio e selenio. Il cervello ha bisogno di iodio per produrre mielina, la protezione delle connessioni cerebrali. Lo iodio è inoltre necessario per rimuovere le tossine, in particolare mercurio, piombo e metalli pesanti.
Per finire una breve storia personale: per 7 anni la dottoressa Wahls ha sperimentato i farmaci più recenti ed innovativi, ciononostante la sua malattia è peggiorata, costringendola su una sedia a rotelle. Dopo aver progettato la dieta di cui sopra, le cose sono cambiate di molto. In sostanza è diventata una cacciatrice-raccoglitrice moderna. Non solo ha detto addio alla sedia a rotelle, ma è potuta risalire perfino su una bicicletta a distanza di anni. Dopo 9 mesi dal cambio di alimentazione è riuscita a pedalare perfino per 30 Km.
"Io sono il canarino nella miniera di carbone". Abbiamo una scelta. Continuare a mangiare cibi deliziosi, comodi e saporiti, e continuare ad ammalarci. Oppure possiamo mangiare per i mitocondri. Mangiare verdure e bacche, carni da bestie che mangiano erba, organi interni ed alghe marine ed avere più vitalità. La dottoressa Wahls ci sfida a diventare cacciatori-raccoglitori dell'epoca moderna e mangiare per i nostri mitocondri. Il video si chiude con una domanda.

"Tutti noi abbiamo una scelta. Quale sara la vostra?"

Riassumendo, questi sono gli elementi essenziali secondo la dottoressa Terry Wahls:
Olio di pesce
Creatina
Coenzima Q
Vitamine del gruppo B (B1, B6, B9 e B12)
Vitamina A
Vitamina C
Vitamina K
Iodio
Selenio
Zolfo
Omega-3
Polifenoli
Flavonoidi





TESTIMONIANZA E LIBRO DI UN PAZIENTE COMPLETAMENTE RIMESSO E IN SALUTE



Vi ricordo il link del mio libro sulla sclerosi multipla, "Mille Giorni di te e di me - La mia vita con la sclerosi multipla" (in cui viene dato un ampio risalto alla CCSVI del professor Paolo Zamboni), acquistabile esclusivamente a questo indirizzo:

http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=517897

(mi sono tenuto molto basso con i prezzi, il mio intento è esclusivamente quello di coprire almeno i costi di pubblicazione, che per me sono stati ingenti). Non è una fregatura, fidatevi di me: ho cercato di raccontare in modo dettagliato i miei primi 3 anni con la sclerosi multipla, cercando di dare consigli per vivere la malattia in modo il più possibile naturale e non limitante!
Ne è venuto fuori a mio giudizio (ma anche a giudizio di chi l'ha letto) un bel lavoro di 130 pagine, che ho cercato di curare al meglio. Nessuna fotocopia di cartelle cliniche o referti medici, solo la mia storia e i miei modesti consigli per vivere la sclerosi multipla come una persona assolutamente normale!!

Sito e testimonianza dell'autore del libro aiuto alla SM:
http://smisurataforza.ilcannocchiale.it/2012/03/06/dottoressa_terry_wahls_sconfig.html



PER INFORMAZIONI ED EVENTUALI POTETE RIVOLGERVI A QUESTI SITI:
http://www.studiomedicogargano.com/it/
http://docente.unife.it/paolo.zamboni











Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://operatoridiluce.forumattivo.com
 
Guarire dalla Sclerosi Multipla / SLA e malattie correlate
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Malattie autoimmuni, autismo e sindromi correlate
» Guarire dalla depressione!!!
» Le malattie autoimmuni • VULVODINIA.INFO
» La guarigione di Puffetta! • VULVODINIA.INFO
» TORMALINA NERA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Operatori di Luce :: Salute e Benessere, Biologico :: Alimentazione e Salute-
Andare verso: