Consigli, Suggerimenti, Verità per Ricordare cio che siamo, ovvero operatori di Luce, Amore, Pace, Gioia
 
PortalePortale  ForumForum  GalleriaGalleria  OsservatorioOsservatorio  DownloadDownload  IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Integratori? …o frutta e verdura?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Amore
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 408
Data d'iscrizione : 26.03.09
Età : 44
Località : Paradiso Interiore

MessaggioTitolo: Integratori? …o frutta e verdura?   Mar Mag 14, 2013 12:00 am

Integratori? ….o frutta e verdura?


La posizione di Fruttalia è sempre stata a favore della ricerca del naturale e quindi con meno elaborazioni o manipolazioni possibili. Nel caso del cibo la frutta e i vegetali consumati appena colti sono il massimo della semplicità e della naturalità. Già comprarli dal supermercato è un allontanamento da questa naturalità, ma prenderli dal contadino è un avvicinamento.

Spesso, infatti per varie ragioni si può incappare in alterazioni di questo processo naturale, specie nel caso degli integratori. Ma anche in questo caso cui ci sono vari gradienti che possono essere analizzati assieme.

Ho avuto modo di passare a diverse fasi di consumo personale molti anni fa , e anche a dosaggi molto alti, fino a quando mi sono accorto che erano completamente inutili e spesso addirittura dannosi come nel caso delle vitamine singole, tipo C o B3, B12, B6 etc di derivazione chimiche che possono (se non analizzate perfettamente le esigenze reali del corpo), portare a scompensi anche gravi.Quindi peggiorerebbero invece di reiquilibrare.

I motivi per cui vengono usati gli integratori, sono la paura di carenze che viene instillata con un ottimo marketing delle case venditrici, vedi il caso della B12 e il fatto che un analisi spesso superficiale negli esami del sangue spesso mostrano certe carenze. Ma ci sono….troppe “variabili” per essere valide.

Le misurazioni come le analisi del sangue per scoprire eventuali carenze, sono inutili quando si fa un solo prelievo.Mentre invece potrebbero essere utili se fate un prelievo di sangue tutti i giorni per almeno 3 mesi. Raccogliendo i dati e comparando i risultati alla fine si potrebbe avere un bel quadro d’insieme di come si muovono e cambiano i valori a seconda che hai dormito poco che hai preso poco sole, che sei stato sotto stress, o i giorni che hai mangiato molto oppure poco oppure più crudo o più cotto etc. E allo stesso tempo aumentare e diminuire i consumi a seconda dicome si muovono tali valori.

Ma secondo voi è proponibile una soluzione del genere ? Credo neanche gli atleti fanno un prelievo al giorno…….
Quindi analizziamo il tutto con una buona dose di semplicità e buon senso e capiremo che il corpo modifica i suoi equilibri biochimici giornalmente. E dato che in periodi particolari come nel caso della transizione o in fasi disintossicanti , potrebbe essere molto più necessario integrare minerali alcaini(basici) come facciamo per aiutarci ?

Approfondiamo prima di tutto i motivi per cui avremmo bisogno di integrazione naturale :….
Durante un cambio di regime alimentare potrebbero apparire sintomi di assestamento che in apparenza denunciano una carenza di qualche sostanza.

In realtà è tutto temporaneo e con un po’ di tempo il corpo pian piano ritorna al suo naturale equilibrio e ritrova la sua capacità innata di assimilare e assorbire tutto ciò che gli serve per bilanciare il metabolismo e sfruttare.

Ma per chi ha avuto una scorretta alimentazione, sia per eccesso che per qualità, le reali potenzialità di guarigione del corpo, nel corso degli anni, si sono indebolite. Anche per colpa di “falsi amici” come gli integratori alimentari, che hanno agito come stimolanti ovvero come sostanze dopanti, abbiamo subìto maggiori danni.

Un bel esempio che ha fatto un mio amico:

“Se prendeste un bambino che ha passato 30 anni davanti alla televisione, poi gliela spegneste e gli diceste:”ora occupati il tempo giocando”, questo, avendo rattrappito la propria fantasia e capacità di dare nomi e forme immaginarie a ciò che lo circonda, rimarrebbe inebetito e farebbe assai fatica. E glielo si leggerebbe in volto.

Il corpo per diversi anni è stato mantenuto “superstimolato”, con cibi non idonei o stimolanti come il caffè o come gli integratori artificiali, e ora pian piano deve riprendere a produrre energia da sé in maniera corretta.

Il segreto è seguire un cambiamento di dieta in modo lento ed adeguato per facilitare la situazione di disagio organico nella transizione verso la nuova dieta sana.

Il nostro unico elemento/materia prima con cui lavorare sono quelli che ci offre madre natura.

Nel caso di una transizione salutista, quindi i migliori integratori minerali per il corpo umano sono quelli derivati direttamente da frutta e verdure a foglie verdi: una centrifuga di frutta o verdura biologica è un condensato di vitamine, minerali, enzimi e zuccheri ed è più assimilabile di qualsiasi altro integratore artificiale.

Se non si ha un’ alimentazione sana, un uso eccessivo e indiscriminato di integratori, specie di derivazione chimica o sintetica può apportare più danni che benefici.

Gli integratori devono avere un origine vegetale con il minimo di manipolazioni o passaggi di lavorazione.

Ed essere usati per i casi di recupero fisico di remineralizzazione e e di aiuto nel ripristino di alcune funzionalità dei nostri corpi, o per aiutarci nella pulizia del nostro corpo durante una dieta di transizione.

Ai giorni nostri purtroppo le proposte di integratori chimici sono innumerevoli e le troviamo dappertutto, dai giornali alle televisione, e questo purtroppo, sembra essere diventato, la normalità. Non parliamo poi di chi crudista fruttariano o vegan, ha paura delle carenze in cui va incontro che invece non sono altro che assestamenti del corpo verso un nuovo equilibrio.

Esiste poi la situazione del pranzo standard che pur se vegetale spesso è pieno di alimenti artificiali e zeppi di conservanti, cibi cotti e cibi innaturali. Dati gli scompensi che ne derivano, il corpo chiede di integrare per evitare di consumare le nostre riserve di minerali (pelle, capelli, denti, ossa, etc).

Il nostro cibo elettivo è la frutta e verdura che anche se contaminato o impoverito di minerali è sempre superiore di qualsiasi altro cibo biologico,(un formaggio o una fettina di carne biologici non saranno mai superiori a una mela). Ma anche in questo caso se si vuole il top per se stessi si può sempre sostituito da frutta biologica o, se possibile, biodinamica.

Gli integratori, usati ormai troppo frequentemente e spesso solo per futili motivi, sono surrogati chimici poco assimilabili.

Volendo aiutare il corpo a recuperare l’equilibrio, possiamo dire che frutta e verdure crude a morsi sono il cibo ideale ma volendo aumentare il consumo di minerali in alcune fasi, possiamo dire che:
Un tipo di integrazione specie in inverno lo possiamo trovare nei frutti essiccati, concentrati di zuccheri naturali (fruttosio) ma proprio per questo da non abusare.

Poi abbiamo, gli estratti secchi vegetali come le alghe secche o i minerali colloidali in forma liquida ma che di naturale hanno molto poco forse nulla e spesso agiscono più da stimolanti che non integratori veri e propri. Spesso grazie alla pubblicità e alle parole messaggi che mandano, svolgono solo effetti tipo placebo.

Poi ci sono gli integratori alcalini ossia quelli che vanno a riequilibrare l’equilibrio basico del corpo umano aiutando a eliminare i residui acidi immagazzinati nelle nostre cellule e fra questi i migliori sono quelli che hanno subìto meno manipolazioni, perché più un prodotto si allontana dal ciclo naturale più perde proprietà ed elementi nutritivi e meno è assimilabile dal corpo umano.

Arriviamo quindi ai più efficaci, che sono quelli che derivano per centrifugazione , frullatura o spremitura direttamente da frutta e verdura, perché sono i più compatibili e di veloce assorbimento. E quando vengono anche velocemente consumati per evitarne l’ossidazione si ottiene un livello veramente qualitativo di integrazione naturale.

E quindi subito dopo la frutta colta e masticata, al Top dell’integrazione abbiamo i succhi fatti a mano, o con le spremitrici lente (slow juicer), che sono l’ottimizzazione naturale di vitamine e minerali naturali, biologicamente sinergiche per il nostro corpo .

fonte: http://www.fruttalia.it/2012/02/integratori/







Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://operatoridiluce.forumattivo.com
 
Integratori? …o frutta e verdura?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» CARTE : FRUTTA O VERDURA
» batteri killer in frutta e verdura...
» CARTE TEMATICHE
» Quale tipo di frutta e' meglio non compostare?
» Succo di frutta

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Operatori di Luce :: Salute e Benessere, Biologico :: Sai cosa Mangi?-
Andare verso: